• A1
  • A2
  • A3
  • A4
  • A5
  • A6
  • A7
  • A8
  • A9
  • B1
  • B3
  • B4
  • B5
  • B6
  • B7
  • B8
  • B9
  • C2
  • C3
  • C4
  • C5
  • C6
  • C7
  • C8
  • C9
  • D1
  • D2
  • D3
  • D4
  • D5
  • D7
  • D8
  • D9
  • E1
  • E2
  • E3
  • E4
  • E5
  • E6
  • E7
  • E8
  • E9
  • F1
  • F2
  • F3

70

Camminare, percorrere, pensare. Riconquistare l’intimo rapporto con la Natura e l’ambiente. In questi ultimi anni escursionismo e turismo “lento” hanno acquisito sempre più importanza per le aree montane, specie quelle ricomprese nei Parchi Nazionali. C’è chi ricerca la conoscenza di luoghi inesplorati, di elementi nuovi ma al contempo primitivi e caratteristici dell’Aspromonte, chi invece percorre i suoi passi per cercare l’identità e l’esperienza in contesti diversi da quelli quotidiani.

slide2 32In questo contesto, le attività di Gente in Aspromonte e delle Associazioni escursionistiche del territorio, rivestono un ruolo fondamentale.

Il calendario 2020 proposto da Gente in Aspromonte, è scandito dalle tracce del tempo, ed è proprio il tempo (trascorso, ma che vogliamo recuperare immergendoci in natura) che ci racconta il nostro passato e ci obbliga ad immaginare il futuro.

Valorizzare le meraviglie dell’Aspromonte, far conoscere la nostra biodiversità tutelandola e salvaguardandola con scrupolo, impegno e amore. Con più di 250 chilometri di sentieri che saranno percorsi, Gente in Aspromonte porterà escursionisti, appassionati, innamorati del nostro territorio, alla scoperta di luoghi, borghi, paesaggi e tradizioni.  Dai borghi che conservano la cultura e la storia del nostro tempo – che ritorna – ai boschi che ci danno la possibilità di conoscere la flora tipica dei paesaggi montani dell’Aspromonte.

La scelta di intraprendere anche sentieri in disuso attraversando luoghi che sembrano abbandonati ma in realtà racchiudono e raccontano la storia delle comunità di contadini, pastori, artigiani. Percorsi “fagocitati” dalla vegetazione, in cui la Natura ha ripreso spazio, vita e maestosità, palesando la sua forza e al contempo la sua bellezza. E lo ha fatto con rispetto.

Grazie a questi percorsi, insieme a Gente in Aspromonte sarà possibile ammirare l’Aspromonte sotto una nuova luce, “dai saliscendi della montagna ai boschi di leccio, faggio, pino”, senza filtri e riconquistando quel rapporto diretto con l’ambiente che molti snobbano superficialmente.

D’altronde non esiste modo migliore per avvicinarsi alla montagna che percorrerla a piedi interpretando l’esperienza non come una performance ma come scoperta e riscoperta del territorio in tutte le sue variabili, anche quelle di sensibilizzazione verso pratiche sostenibili e compatibili con lo sviluppo sociale delle nostre comunità.

Qualcuno sostiene che l’Aspromonte sia tra le terre più dure e selvagge: ma il suo cuore, quello che tutela la Natura è dolce: uno degli angoli più intatti e meno “esplorati” della Calabria, l’Aspromonte è un luogo magico, inaspettato, capace di stupire non solo chi lo ammira per la prima volta ma anche chi lo percorre stabilmente. E’ un inno al verde, all’acqua, alla lussureggiante vegetazione.

Il Parco Nazionale dell’Aspromonte supporta le attività delle Associazioni, consapevole di quanto sia essenziale l’elemento della condivisione e della partecipazione e della reciproca collaborazione.slides3 28

D’altronde anche in chiave di promozione del territorio, l’escursionismo rappresenta anche un trend in crescita nel nostro Parco, sempre più orientato ad turismo sostenibile e di prossimità capace di soddisfare il bisogno di movimento e natura aiutando a  “riscoprire” e coinvolgendo, con nuove sfaccettature ed emozioni ad ogni angolo.

Sulla Rete dei Sentieri del Parco - intesa come infrastruttura di base sulla quale sviluppare progettualità di tipo turistico, promozionale, sportivo-ricreativo, e conoscitivo delle realtà produttive locali di presidio nelle aree rurali, fondamentale per la fruibilità dell’Area Protetta -  gli interventi in itinere consentiranno di migliorare i percorsi escursionistici, la sicurezza nei luoghi e nei cammini, la proposta naturalistica, storica, culturale, di un Aspromonte che in questi anni si è rialzato e non torna indietro, che si è saputo conquistare la sua identità positiva e che di questo Sentiero – in compagnia degli appassionati di montagna – non vuol più perdere la traccia.

Insieme agli interventi sulla rete sentieristica il Parco è impegnato su azioni collaterali di marketing territoriale, promozione e valorizzazione delle eccellenze, progetti internazionali di biodiversità come il Life Milvus che si propone di riportare il Nibbio reale nei cieli d’Aspromonte, impegnando l’Ente, in qualità di capofila. All’interno del Parco Nazionale dell’Aspromonte verrà realizzato un centro di ambientamento per l’acclimatazione dei giovani nibbi prima del rilascio di circa 90 individui in sei anni,  supportando l’operazione con la creazione di alcune stazioni di alimentazione finalizzate a mantenere la fedeltà al sito da parte degli animali e favorire la nascita di un nucleo riproduttivo stabile.

Senza dimenticare il percorso di candidatura del Geo Parco Aspromonte alla Rete Unesco global Geoparks, un processo di grande importanza per l’Area Protetta e le comunità, in chiave scientifica e turistica con innumerevoli possibilità di sviluppo scio-economico. L’azione dell’Ente è tesa a salvaguardare e valorizzare uno degli ambienti più particolari del patrimonio naturale del Mediterraneo, caratterizzato da un’estrema diversità paesaggistica e geoambientale e dalla presenza di interessanti ed uniche realtà storico-culturali.

Tanti tasselli che convergono: non c’è sviluppo senza tutela. Non c’è speranza senza conoscenza. Camminare in Aspromonte è un’esperienza. Viverlo è esaltante. Il programma escursionistico 2020 di Gente in Aspromonte è appassionante.

 Antonino Siclari

 

 

La nostra Newsletter

News Ambiente

slide2_24.jpg

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.