• A1
  • A2
  • A3
  • A4
  • A5
  • A6
  • A7
  • A8
  • A9
  • B1
  • B3
  • B4
  • B5
  • B6
  • B7
  • B8
  • B9
  • C1
  • C2
  • C3
  • C4
  • C5
  • C6
  • C7
  • C8
  • C9
  • D1
  • D2
  • D3
  • D4
  • D5
  • D7
  • D8
  • D9
  • E1
  • E2
  • E3
  • E4
  • E5
  • E6
  • E7
  • E8
  • E9
  • F1
  • F2

Le nuove visioni di tutela ambientale

img 01La fruizione del territorio protetto interno al Parco Nazionale dell'Aspromonte, unitamente alle realtà forestali della Città Metropolitana, rappresenta il momento centrale per la consapevolezza del nostro patrimonio ambientale.

Il Parco Nazionale dell'Aspromonte è a tutti gli effetti una infrastruttura verde che, come tale, fornisce servizi ecosistemici; l'azione di tutela si traduce in benefici per le popolazioni a tutti i livelli: paesaggistico, di complessità e ricchezza biologica ed ecologica, ma anche economica, sia dal punto di vista turistico, ma anche per la fornitura di beni e servizi (salubrità dell'aria, acqua, tutela idrogeologica, ecc…).

Oramai la governance è cambiata: dal puro tecnocentrismo si è passati alla visione ecocentrica dell'ambiente: la visione olistica, attraverso lo studio delle complesse interrelazioni proprie dei sistemi biologici complessi, permette la gestione del singolo non più a sé stante, ma come parte di un tutto, nel rispetto armonioso dei delicati equilibri intra e inter specifici, con l'obiettivo di assecondare le dinamiche intrinseche dei sistemi biologici complessi, caratterizzati da intensi scambi di materia e di energia, all'interno e con l'esterno, a tutti i livelli.
Grazie alle attività promosse dalle associazioni escursionistiche e dalle guide la consapevolezza di tali funzioni sta predominando sempre di più rispetto al vivere l'ambiente come mero momento di svago.img 02

La conoscenza delle peculiarità biologiche, ma anche di quelle geologiche, unitamente alle suggestive scene panoramiche, rende il cittadino comune consapevole del capitale naturale e, al contempo, lo rende partecipe e attivo nel processo di tutela e di salvaguardia.
Oggi ci attendono importanti sfide legate al fenomeno di accelerazione dei cambiamenti climatici: l'Aspromonte rappresenta un fondamentale serbatoio di biodiversità poiché è da esso che, dopo il rifugio post glaciale, si sono dipartite una serie di linee genetiche che hanno permesso la ricolonizzazione dei territori prima ostili che ora, purtroppo, sono spesso in sofferenza a causa di difficoltà di adattamento nei confronti dell'ambiente che, inesorabilmente, sta cambiando.

La tutela della ricchezza genetica aspromontana, unitamente al suo studio e caratterizzazione, rappresenta il primo tassello per sopperire ai cambiamenti cui determinate aree stanno andando incontro, grazie alla elevata resilienza delle specie che lo caratterizzano.

Dott. Luca Pelle

Ambiente

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.