I luoghi della memoria - Le storie, le persone, i sentieri

header esc

12 Giugno 2016

DAL PROGRAMMA ESCURSIONI 2016

"RIFUGI E BIVACCHI... UNA PIACEVOLE SOSTA"

RIFUGI E BIVACCHI DI PIANI DI CUFOLO

ITINERARIO NATURALISTICO - PANORAMICO AD ANELLO

Una escursione ad anello semplicemente splendida anche se lunga, che aggira i piani di Cuvolo, che parte oltre i 1600m del rifugio Salò, situato nei pressi della diga del Menta, località molto frequentata dell’Aspromonte grazie alla facile accessibilità, a una vista magnifica sulla diga del Menta e sulle montagne circostanti. Dopo una breve deviazione verso la baita di Maisano scendendo tra pinete e faggete si arriva al panoramico Puntone D'Arrolo da cui si godono ampi scorci panoramici sulle valli sottostanti sino ad arrivare, infine, al Rifugio Cropani.

s trekkingRADUNO: ore 9.45 bivio diga Menta - Montalto

2° RADUNO: ore 10.15 casello Afor Salò

PARTENZA ESCURSIONE: ore 10.30

DIFFICOLTA': E - Escursionistico  -  TEMPO: Ore 6.00

COMUNI INTERESSATI: Roccaforte del Greco - Condofuri

DISLIVELLO: 1593 slm - 1410 slm

L'iscrizione alle escursioni tramite il link presente in questa pagina è riservata esclusivamente ai soci e deve essere effettuata entro le ore 24 del venerdì antecedente. I simpatizzanti e coloro che ancora non sono iscritti all'associazione (ospiti) non possono partecipare alle escursioni di tipologia E.E. (Escursionisti esperti). Per tutte le altre tipologia di escursioni si deve esibire la dichiarazione liberatoria. Per ogni ulteriore informazione, si prega di contattare il Direttivo oppure inviare una e-mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

COSA BISOGNA SAPERE

Quella odierna è un’escursione in una foresta selvaggia e abbandonata a se stessa, che ha conservato, dopo un devastante incendio, un patrimonio naturalistico di notevole valore, caratterizzato dalla ricchezza di ambienti e paesaggi che ospitano una flora ed un fauna ampiamente diversificate e che necessitano di una laboriosa attività di protezione e conservazione di questo territorio.


 DESCRIZIONE SENTIERO

Dal rifugio di Salò, località molto frequentata in Aspromonte grazie al facile accesso sulla diga del Menta, dove si lasciano i mezzi di trasporto, si segue sulla sinistra la strada asfaltata per circa 400 mt. fino a giungere ad un traliccio dell’ENEL posto sul lato destro della strada, da qui, “serro Scapolella”, si segue una pista in leggera discesa per circa 20 minuti, ad un bivio si piega a destra su una pista e la si percorre per circa 15 minuti per poi lasciarla e intraprendere sulla sinistra un labile sentierino che scende nella pineta semi-bruciata dove ci s’incontrano dei secolari pino laricio, sfuggiti all’incendio, che guardano maestosi sulla splendida vallata e sul puntone di “Maru Antonino”, da qui, deviando leggermente sulla destra si segue, in discesa, una pista dove, dopo circa 20 minuti di cammino, si giunge al casello “Maesano”, oggi in completo stato di abbandono.

Fatto un rifornimento di acqua si devia a sinistra su un sentiero che in breve ci conduce su un crinale dove la vista spazia sulla splendida vallata dell’alta Ammendolea e dopo aver ammirato un magnifico panorama e alcuni alberi secolari di grande interesse naturalistico e di indubbia spettacolarità, modellati dal vento e da altre avversità atmosferiche che vivono in equilibrio con l’ambiente, alcuni di essi hanno assunto delle forme particolari con delle singolari chiome e di notevole altezza altri, invece, si rivelano malconci segnati dalle avversità del tempo.

Dopo questa veduta, si torna sui propri passi fino al casello Maesano. Da qui, superato un ponticello, ci immettiamo su una pista che attraversa una pineta dove sono ancora evidenti le tracce di un devastante incendio che ha stravolto il bosco.

Dopo una breve deviazione sulla sinistra per ammirare la vallata della frana Colella, si percorre la pista per circa 30 minuti fino ad incrociare l’altra pista lasciata precedentemente, la seguiamo per un tratto per poi deviare sulla destra e intraprendere il sentiero percorso al mattino che ci porta al casello di Salò.

Nel corso del tempo

  • 1996
  • 1997
  • 1998
  • 1999
  • 2000
  • 2001
  • 2002
  • 2003
  • 2004
  • 2005
  • 2006
  • 2007
  • 2008
  • 2009
  • 2010
  • 2011
  • 2012
  • 2013
  • 2014
  • 2015
  • 2016
  • 2017
  • 2018
  • 2019
  • sld_1
  • sld_2
  • sld_3
  • sld_4
  • sld_5
  • sld_6
  • sld_7
  • sld_8
  • sld_9
  • sld_10

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.