I luoghi della memoria - Le storie, le persone, i sentieri

header esc l

03 Aprile 2016

DAL PROGRAMMA ESCURSIONI 2016

"RIFUGI E BIVACCHI... UNA PIACEVOLE SOSTA"

RIFUGI E BIVACCHI DI CARMELIA

ITINERARIO NATURALISTICO - PANORAMICO - STORICO AD ANELLO

L'escursione di questa settimana è uno splendido trekking ad anello, che si snoda sempre in quota e su sentieri caratterizzati da un importante dislivello. Il periodo primaverile ci consente di effettuare, senza patire troppo il freddo, escursioni che ci permettono di ammirare ancora il manto nevoso, anche se in parziale scioglimento. Alcuni di questi rilievi, sopratutto quelli che si affacciano sulle valli, in considerazione della loro modesta altezza e dell'esposizione dei versanti, si sono già sbarazzati della coltre nevosa. E' in questo scenario che raggiungeremo a 1270 metri , immerso nella natura e dotato di tutti i confortinel verde dei piani di Carmelia,il rifugio "Il Biancospino"

s trekkingRADUNO: ore 9.45 Piani di Carmelia presso la Chiesetta S. Maria della Salute.

ore 10.00 spostamento in auto presso la fontana tre Canali “mastro Gianni”.

Come arrivare: per quelli che vengono da Reggio, uscita Palmi indicazione Delianova. Arrivati a Delianova seguire indicazione Piani Carmelia

Per quelli che vengono della Tirrenica, uscita Gioia Tauro, seguire indicazione Delianova. Arrivati a Delianova seguire indicazione Piani Carmelia.

PARTENZA ESCURSIONE: ore 10.15

DIFFICOLTA': E - Escursionistico  -  TEMPO: Ore 5.30

COMUNI INTERESSATI: Delianova - San Luca

mappaDISLIVELLO: 1300 slm - 1700 slm

TRACCIATO 

L'iscrizione alle escursioni tramite il link presente in questa pagina è riservata esclusivamente ai soci e deve essere effettuata entro le ore 24 del venerdì antecedente. I simpatizzanti e coloro che ancora non sono iscritti all'associazione (ospiti) non possono partecipare alle escursioni di tipologia E.E. (Escursionisti esperti). Per tutte le altre tipologia di escursioni si deve esibire la dichiarazione liberatoria. Per ogni ulteriore informazione, si prega di contattare il Direttivo oppure inviare una e-mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La classica passeggiata sulla neve, da considerarsi ormai un appuntamento imperdibile per chi vuole vivere, per un giorno, la montagna imbiancata e godere di aria fresca e panorami dai colori nuovi e spettacolari.

DESCRIZIONE SENTIERO
 
Dalla fontana tre canali si ritorna a piedi verso la chiesetta S. Maria della Salute, si percorre la strada per circa 700 metri per poi dirigere sulla sinistra verso un sentiero segnalato in direzione Pietra Tagliata che s’immette in un’ampia sterrata. La seguiamo verso monte seguendo i consueti segnali bianco e rosso. Poco avanti si lascia la sterrata per seguire un sentiero a sinistra meno ampio e più erto che mette alla prova il nostro fiato; sulla destra, in basso, lo scroscio di un ruscello accompagna il passo.

Continuiamo a salire sino a giungere alla portella Cannavi 1600 mt. s.l.m., una radura occupata da pini e faggi.

Il sentiero, sempre segnato, continua a salire sulla destra per il Serro di Pietra Tagliata a 1670 mt. s.l.m. Giunti alla sommità numerosi sono i punti panoramici, in particolare la cima innevata del Montalto mentre la vista spazia sul Mar Ionio dove, nella valle, svetta la cima di Pietra Castello.

Da pietra Tagliata si sbircia anche il mar Tirreno. Ora il sentiero scende leggermente e lo seguiamo per un breve tratto. Ad un bivio, ci dirigiamo verso il sentiero di sinistra che conduce alla radura di Tabaccari, dove s’incontra la strada asfaltata.

Qui, in questo periodo, la neve è l’attrattiva maggiore. Seguiamo la strada in discesa affondando il passo nella soffice neve fino a portella Cannavi dove la neve lascia il posto all’asfalto. Seguiamo la strada ancora per 1 Km circa fino a giungere a portella Mastrangelo.

Si lascia quindi la strada asfaltata e ci si dirige a sinistra verso la sterrata di "Funtanegli" che scende nella faggeta. La percorriamo per circa 3 Km. fino a giungere al punto di partenza dove ci spostiamo in auto, per circa 800 metri, sino al simpatico rifugio “il Biancospino” che sorge a 1270 mt. s.l.m. ai Piani di Carmelia nel comune di Delianova. Il rifugio, immerso nella natura, unico nel territorio, dotato di tutti i confort ci consentirà di trascorrere momenti di relax, degustando le gustose cibarie che ogni escursionista, chi più e chi meno, vorrà aggiungere alla tavola dei commensali.

NOTA BENE: Da Zervò o da San Luca è possibile giungere ai piani di Carmelia solo con fuoristrada.

L'escursione prevista in località Canolo è stata posticipata a Domenica 10 Aprile, per privilegiare, in questa settimana, il paesaggio innevato dei "Piani di Carmelia".

Nel corso del tempo

  • 1996
  • 1997
  • 1998
  • 1999
  • 2000
  • 2001
  • 2002
  • 2003
  • 2004
  • 2005
  • 2006
  • 2007
  • 2008
  • 2009
  • 2010
  • 2011
  • 2012
  • 2013
  • 2014
  • 2015
  • 2016
  • 2017
  • 2018
  • 2019
  • sld_1
  • sld_2
  • sld_3
  • sld_4
  • sld_5
  • sld_6
  • sld_7
  • sld_8
  • sld_9
  • sld_10

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.